Corteo Storico di Santa Rita

IX CORTEO STORICO DI SANTA RITA

SABATO 14 MAGGIO 2011

Sabato 14 maggio 2011 il corteo della Nobiltà Castelvetranese, composto da personaggi abbigliati secondo la moda del secondo ‘500, sfilerà per le strade del centro storico casteletranese, per concludersi nel Sistema delle Piazze con uno spettacolo di ispirazione medievale che culminerà nell’ esibizione davanti il Palazzo Tagliavia Aragona Pignatelli che sarà cornice del rito della “Collazione all’Ordine del Toson d’Oro” al Principe Carlo d’Aragona e Tagliavia. Il Ricordo di questo avvenimento, per riviverne i fasti e la magnificenza, con la presenza del neonato gruppo dei “Tamburi Aragonesi” che scandiranno la festa con il rullo dei loro tamburi e lo squillo delle chiarine in sintonia perfetta del periodo storico aragonese.

DOMENICA 15 MAGGIO 2011

Domenica 15 maggio 2011 con partenza alle ore 18,00 dalla Scalinata Santa Rita (P.za Stazione) si snoderà per le vie del centro storico, la 9^ edizione del Corteo Storico in tutto il suo splendore. Quest’anno il Corteo, che sarà arricchito nei quadri della vita di Rita da nuovi personaggi, vedrà oltre alla partecipazione consueta degli sbandieratori, tamburini e musici medievali anche la partecipazione dei bravissimi “Giocolieri di Stendardi” di Delia la cui esibizione sarà scandita dal ritmo dei tamburi e sottolineata dalla maestria con cui maneggiano gli altissimi stendardi (5 metri circa) con i quali riescono a fare spettacolari esercizi di equilibrio con le varie parti del corpo (mento, fronte, spalla, mani, piedi, ecc.) e dei Gruppi dei “Tamburi Aragonesi”e “Sbandieratori e Musici di Caccamo”.
Durante il corteo si potrà ammirare la mazza argentea denominata “Giuratoria” appartenuta per secoli al Giurato della Città di Castelvetrano e che solo in occasione di questo corteo viene posta all’ammirazione della cittadinanza dopo secoli di oblio per volere del Comitato per il Corteo storico e il Sindaco di Castelvetrano.

“EQUUS – IL SOGNO DEL CENTAURO”
Inoltre quest’anno la conclusione delle due serate sarà affidata all’ideazione del cavaliere e performer Giuseppe Cimarosa, nostro concittadino, con lo spettacolo “EQUUS – IL SOGNO DEL CENTAURO”. Meraviglioso evento con musiche e testi originali, che scandiranno l’azione di artisti circensi, danzatori e acrobati. Il “Sogno” edizione 2011 per la nostra Città, avrà una proposta ancora più ricca e variegata di artisti e performance, non rinunciando però alla forma originaria: raccontare una storia e non semplicemente mettere insieme tanti pezzetti di tecnica, portare il cavallo al centro della scena come della narrazione, e non impiegarlo come (bellissimo) strumento. Anche il nome è più impegnativo: Equus – Il Sogno del Centauro, perché prima di ogni centauro c’è, sempre, un cavallo. Per rendere ancora più intensa l’esperienza proposta, il pubblico potrà incontrare al termine dello spettacolo gli artisti umani ed equini, per conoscere da vicino e sperimentare personalmente il fascino che il cavallo ha da sempre sull’Uomo.

“PER CRUCEM AD LUCEM”
Durante i giorni del Corteo, le facciate delle chiese, degli edifici storici e dei monumenti che si affacciano sul Sistema delle Piazze, vengono “avvolte” da immagini di forte impatto emotivo attinenti il tema degli eventi ritiani. Decori e motivi artistici realizzati attraverso grandi e suggestive proiezioni di fasci di luce in grado di emozionare e stupire il pubblico. Un fantastico viaggio multimediale senza precedenti.