Corteo Storico di Santa Rita

Castelvetrano 24 aprile 2014 – AVVISO: NELLA GIORNATA ODIERNA SI E’ TENUTA L’ESTRAZIONE DEL BIGLIETTO DELLA LOTTERIA DEL “XIV CORTEO STORICO DI SANTA RITA”. IL BIGLIETTO ESTRATTO CHE HA DIRITTO AL PREMIO IN PALIO (UN FINE SETTIMANA IN UNA CAPITALE EUROPEA) E’ IL NUMERO: 715.  “Il vincitore del premio estratto potrà ritirare il premio presso l’agenzia di viaggi “Sullyvan” sita in via Mannone, 81 a Castelvetrano (TP) entro giorni 15 giorni dalla data di avvenuta estrazione nei giorni dal Lunedì al Sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.00 o previo contatto telefonico allo 328 7427883 direttamente al referente della lotteria sig.ra Anna Gelsomino, all’atto del ritiro del premio si potrà concordare il luogo e la data del viaggio vinto” (dal Regolamento depositato presso il Comune di Castelvetrano)  

 

La XIV edizione del Corteo Storico di Santa Rita e della Nobiltà Castelvetranese si terrà domenica 15 maggio 2016 Castelvetrano (TP). Il sontuoso corteo storico racchiude nel suo seno le nuove coordinate della religiosità globale, e quelle della più profonda tradizione spagnola e aragonese con la Rievocazione storica dell’Investitura di Carlo d’Aragona e Tagliavia a primo principe della Città.

Un popolo di devozione strutturato secondo un cerimoniale sfarzoso, che rivela tuttavia la sua interiorità in isole accese da tableaux vivant, e la sua imponenza nell’attraversamento della Città intera nel segno della Rosa Ritiana e del Magnus Siculus. Sfilata in costumi d’epoca quattrocentesca, festa che coinvolge sbandieratori, tamburini e musici medievali, rappresentanti della nobiltà, centinaia di figuranti in costume medievale.

Il Corteo Storico attraverso i quadri, mira far conoscere la vita di Santa Rita. E’ diviso in sette quadri: Santa Rita bambina con i suoi genitori, Santa Rita e lo sposo, gli assassini del marito, Santa Rita vedova con i due figli, Santa Rita novizia con i tre santi protettori, Santa Rita monaca stimmatizzata, ed altri personaggi legati alla vita della Santa. Le sette piazze della città, in cui avvengono questi racconti, sono allestite con drappi e fiori. La manifestazione – che dal 2005 è gemellata con l’analogo corteo che si svolge a Cascia – città natale di Santa Rita  – sarà arricchita come ogni anno dalla presenza di numerosi gruppi folcloristici provenienti da tutta Italia. Il punto di forza del corteo, rappresentato dal gruppo di sbandieratori, tamburi, alfieri e musici che modulano il ritmo al variare degli esercizi degli sbandieratori, precedono il corteo dei quadri della Santa offrendo una splendida coreografia. La manifestazione si conclude davanti all’immagine esposta, di Santa Rita alla quale, dopo i saluti di rito del Sindaco e del Parroco, viene offerta, da parte del primo una lampada votiva.

La domenica si snoderà per le vie del centro storico il Corteo Storico in tutto il suo splendore. Al Corteo parteciperanno degli sbandieratori, tamburini e musici medievali. Durante il corteo si svolge lo spettacolo itinerante dei Musici, buffoni e commedianti che con il susseguirsi di musiche strumentali e canti, intramezzati da odi e sonetti proietterà gli spettatori in pieno periodo medievale. Durante il corteo si potrà ammirare la mazza argentea denominata “Giuratoria” appartenuta per secoli al Giurato della Città di Castelvetrano e che solo in occasione di questo corteo viene posta all’ammirazione della cittadinanza dopo secoli di oblio per volere del Comitato per il Corteo storico e il Sindaco di Castelvetrano. La sfilata del corteo della Nobiltà Castelvetranese si concluderà nel sistema delle piazze con lo spettacolo di musici, buffoni e commedianti… tra danze, cunti e canti, mentre i personaggi abbigliati secondo la moda del secondo ‘500, sfileranno per le strade del centro storico di Castelvetrano, al termine dell’esibizione davanti la Chiesa del Purgatorio, si svolgerà il consueto rito della “Proclamazione a primo principe della Città” a Carlo d’Aragona e Tagliavia. Il Ricordo di questo avvenimento, per riviverne i fasti e la magnificenza, con la presenza del gruppo dei “Tamburi Aragonesi” che scandiranno la festa il rullo dei loro tamburi e lo squillo delle chiarine in sintonia perfetta del periodo storico aragonese.

GRUPPI PRESENTI NELL’EDIZIONE 2016

Compagnia d’Armi Rinascimentale della Stella – Messina 

Il gruppo storico, fondato dall’araldista e genealogista messinese il Barone Giuseppe Amato e presieduto da Carmelo De Leo, sarà presente con più di quaranta figuranti in rappresentanza dell’intera Sicilia. La Compagnia della Stella proporrà in Puglia una guarnigione di alabardieri, fucilieri e cannonieri del Tercio Vejio di Sicilia, celebre compagnia militare spagnola di stanza nell’Isola nel XVI secolo, oltre ad un gruppo di cavalieri del prestigiose Ordine Equestre dei Cavalieri della Stella con una nutrita rappresentanza di dame del tempo. 

Sbandieratori e Musici “Città di Caccamo”

La determinazione, la precisione, l’abilità nel manovrare il drappo, la destrezza, il colpo d’occhio e l’accurata preparazione atletica, sono gli elementi che contribuiscono a realizzare uno spettacolo che da sempre riscuote successo, arricchito da alfieri e da musici che modulano i ritmi al variare degli esercizi alla bandiera. Costumi e ritmi, prettamente medioevali,che offrono un’ineccepibile coreografia.Giocolieri di Stendardi di Delia

Giocolieri di Stendardi di Delia 

Singolare ed antica esibizione scandita dal ritmo dei tamburi e sottolineata dalla maestria con cui i giocolieri medievali maneggiano gli altissimi stendardi (5 metri circa) con i quali riescono a fare spettacolari esercizi di equilibrio con le varie parti del corpo (mento, fronte, spalla, mani, piedi, ecc.).

Tamburi Aragonesi di Castelvetrano 

anda storica voluta fortemente e creata dal Centro Studi sugli Usi Costumi e Tradizioni Medievali, Comitato per il Corteo Storico di Santa Rita “Gennaro Bottone”, proprio in memoria dello storico presidente scomparso solo pochi mesi fa. Per diversi mesi il gruppo formato da venti giovani Castelvetranesi guidati e istruiti dal maestro Rosario Guzzo , si è lungamente allenato e ne è venuto fuori un gruppo che oltre a sfilare nel contesto del Corteo di Santa Rita.
Il Gruppo è composto da quattro chiarine ; quattro rullanti; cinque tamburi imperiali; cinque timpani imperiali.

 

GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/corteosantaritacastelvetrano/